Test di Velocità Server Bitcatcha – Come funziona e 4 consigli per migliorare velocità sito

Avatar
Di          •   May 07, 2021      Informativa Pubblicitaria

 

È probabile che tu stia perdendo migliaia di potenziali vendite e conversioni.

 

Perché?

 

La risposta è semplice: il tuo sito è troppo lento.

 

 

Diamo un’occhiata ai fatti:

 

  • Secondo Google la probabilità che un utente abbandoni un sito aumenta del 32% se la velocità di caricamento è compresa tra 1 e 3 secondi.
  • Secondo thinkwithgoogle, il valore ottimale di caricamento è compreso tra 0 e 2,5 secondo.

 

È chiaro che la velocità sia importante

 

Siamo dei fanatici della velocità e non ne abbiamo mai abbastanza. Quando cerchiamo qualcosa, ci aspettiamo di trovare delle risposte il più velocemente possibile.

 

Un sito web veloce significa una miglior user experience. Significa clienti soddisfatti e più iscrizioni alla mailing list. Significa più visualizzazioni sulle pagine e più persone che condividono contenuti. Significa che l’utente si fiderà di più.

 

In conclusione: un sito web veloce equivale a più conversioni e quindi maggiori profitti. Ma i visitatori del sito non sono gli unici ad amare la velocità…

 

Google ha un debole per i siti veloci

 

Google ricerca attivamente siti web veloci e li posiziona ai primi posti delle pagine di ricerca, cercando di fornire agli utenti la migliore esperienza possibile mentre utilizzano il motore di ricerca. E perché non dovrebbe? Google vuole che gli utenti trovino ciò che cercano in modo VELOCE.

 

Più veloce è un sito, a parità di condizioni, più in alto si posiziona su Google.

 

Sicuramente ti starai già chiedendo se il tuo sito web è veloce o meno, o sbaglio?

 

 

Che cosa rende lento un sito web?

 

Prima di addentrarci nei dettagli, diamo un’occhiata ai due fattori principali che influenzano la velocità di caricamento generale di un sito.

 

  1. Velocità del server fornita dal servizio di hosting web.
  2. Design della pagina, struttura del codice, cache, plugin e contenuti multimediali.

 

Se ti sembra troppo complicato, pensalo come un’automobile.

 

  1. Il servizio di hosting web è il motore dell’automobile. Possiamo misurare la velocità come quanto tempo, in millisecondi, impiega a rispondere a una richiesta.
  2. Il codice del sito è come telaio, pneumatici e stile dell’auto. La velocità di apparizione di immagini e contenuti sullo schermo dell’utente dipende dal codice.

 

Puoi avere il telaio più aerodinamico e gli pneumatici più veloci e aderenti, ma, se il motore è lento, non ti serviranno a nulla e non riuscirai a migliorare di molto la velocità del tuo mezzo.

 

Vale lo stesso con un sito.

 

Certo, puoi ridurre il codice, ottimizzare le immagini e comprimere le pagine, ma se host web e server sono lenti, non esiste un’ottimizzazione che ti permetterà di velocizzare davvero il sito.

 

In sintesi, il servizio di hosting web è il principale responsabile delle prestazioni del sito.

 

 

Perché utilizzare test di velocità server Bitcatcha

 

Server Speed Checker

 

Il problema della maggior parte dei servizi di verifica della velocità di caricamento dei siti è che misurano la velocità di caricamento del sito in generale, e quindi non permettono di determinare quale parte del sito stia causando il rallentamento.

 

Non evidenziano chiaramente cosa stia rallentando il sito, rendendo difficile capire se sia l’ottimizzazione del codice, il design o l’hosting web. Abbiamo sempre pensato che fosse inaccettabile; così, anziché tenere il broncio, abbiamo deciso di rimboccarci le maniche.

 

Superando varie peripezie, siamo riusciti a creare un test per verificare la velocità che misura la velocità delle piattaforme di hosting web nello specifico, in modo da poter determinare quale parte del sito stia causando il rallentamento.

 

Tornando al paragone con l’automobile, il test per verificare il server Bitcatcha mostra quanto è lento il motore, cioè la piattaforma di hosting web.

 

 

Come funziona il test per verificare la velocità del server?

 

Utilizzare il nostro test per verificare la velocità del server è molto semplice. Tutto ciò che bisogna fare è inserire l’indirizzo web del sito da verificare e premere ‘vai’: per magia, mostreremo i risultati.

 

Server Speed Test

 

Se invece si vuole capire come funziona, le cose diventano un po’ più interessanti.

 

Abbiamo configurato dei server in 10 località sparse per il mondo (New York, Los Angeles, Londra, Singapore, San Paolo, Bangalore, Sydney, Giappone, Canada e Germania) che fungono da punti nodali.

 

Nota

I 10 server principali vengono testati meticolosamente per assicurare che siano abbastanza stabili e quindi in grado di fornire risultati precisi. Ogni server viene testato almeno 100 volte con lo stesso URL per misurare la stabilità. Se non soddisfa i nostri requisiti molto stringenti, cerchiamo un altro server che soddisfi le nostre esigenze.

 

Inserendo un URL nel test per verificare la velocità del server, vengono effettuate 4 operazioni:

 

  1. Verifica che l’URL abbia un dominio valido.
  2.  

  3. Verifica il DNS dell’URL che comunica al test la posizione del server del sito.
  4.  

  5. Scatta uno screenshot del sito in modo da poter verificare visivamente che stiamo analizzando il sito corretto.
  6.  

  7. I nostri 10 server nodali si collegano simultaneamente al sito e ne misurano il tempo di risposta del server. Dato che le richieste provengono da diverse parti del pianeta, il test simula 10 persone diverse da tutto il mondo che accedono al sito contemporaneamente.

 

Ciascuno dei nostri server si collega al server del sito per 3 volte, scegliendo il risultato più veloce come tempo di risposta del server del sito alla richiesta.

 

Nota

Scegliamo il risultato più veloce dei tre anziché la media perché il traffico web deve essere instradato tramite ISP (un fornitore di servizi internet). Il modo in cui l’ISP invia dati dal server del sito ai nostri è imprevedibile, e possono volerci alcuni tentativi perché l’ISP trovi il percorso di consegna dei dati più efficiente.

 

Poi il test prende i valori ottenuti da tutti e 10 i server nodali e ne fa una media. La media viene utilizzata per il risultato finale, cioè una valutazione da A+ (più veloce) a E (tremendamente lento).

 

Tutto questo viene fatto in pochi secondi e i risultati sono subito disponibili!

 

 

Come classifichiamo i risultati

 

Per un’esperienza utente migliore, la valutazione ideale del tempo di risposta del server deve essere uguale o superiore a B+. Il minimo accettabile è C+. Ecco come vengono classificati i server:

 

  • Qualsiasi risultato sotto 180 ms è classificato A+
  • 181 ms -210 ms è classificato A
  • 211 ms – 220 ms è classificato B+
  • 221 ms – 240 ms è classificato B
  • 241 ms – 280 ms è classificato C+
  • 281 ms – 360 ms è classificato C
  • 361 ms – 520 ms è classificato D+
  • 521 ms – 840 ms è classificato D
  • 841 ms – 1.480 ms è classificato E+
  • Qualsiasi risultato sopra 1.480 ms è classificato E

 

È importante sottolineare che il traffico viene instradato tramite ISP e per questo non è possibile fornire dei dati precisi al 100% salvo che non si disponga di una banda dedicata.

 

Detto ciò, i risultati del nostro test per verificare la velocità del server sono un’ottima base di riferimento per capire quanto è veloce il servizio di hosting web del sito scelto.

 

Come ottenere risultati precisi

 

Come abbiamo detto gli ISP devono trovare il modo più efficiente per consegnare i dati. Per questo le prime volte che si utilizza il test per verificare la velocità del server si potrebbero ottenere dei risultati altalenanti.

 

Per ottenere risultati più precisi si consiglia di verificare la velocità del server almeno 3 volte o fino a quando non si iniziano a vedere dei risultati stabili. In effetti, perché non provi proprio ora a inserire il tuo sito sul test per verificare la velocità Bitcatcha?

 

Se continui a ottenere risultati inferiori a B+ è ora di cambiare hosting, perché significa che la tua piattaforma di host web contribuisce al rallentamento del sito.

 

Il sito lento comporta una perdita di conversioni e un posizionamento peggiore sulle pagine di ricerca Google, eccetera, eccetera. Ma non serve farsi prendere dal panico, abbiamo la soluzione. Dai un’occhiata a questo elenco dove abbiamo stilato una classifica dei servizi più veloci e affidabili.

 

 

Dritte per migliorare le velocità

 

In ogni caso, se il sito è lento, è possibile provare a usare questi trucchi per velocizzarlo un po’.

 

1. Spostare il server in una posizione più vicina al pubblico

 

Si consiglia di contattare il proprio webhost e chiedere di spostare il sito su un server più vicino al pubblico. In questo modo i clienti saranno in grado di accedervi molto più velocemente.

 

2. Usare un hosting, cloud o VPS dedicato

 

Uno dei motivi per cui l’hosting web è lento potrebbe essere correlato alla condivisione dei servizi con altre persone.

 

Utilizzando un hosting o VPS dedicato, il sito viene posizionato su un server personale. In questo modo il sito dispone di larghezza di banda e risorse esclusive. Inoltre, si ha anche un maggiore controllo sulle impostazioni del server che possono essere personalizzate per consentire un caricamento più veloce. Dai un’occhiata al nostro elenco dei servizi di hosting web migliori. Sono tutti ottimizzati per la velocità.

 

3. Usare una reta di consegna dei contenuti

 

Una rete di consegna dei contenuti (CDN) sfrutta una rete di server sparsi in tutto il mondo dove le informazioni del sito vengono archiviate in modo da trasmettere dati agli utenti a seconda della loro posizione geografica.

 

Questo significa che se un visitatore si collega al sito dall’Australia, la CDN invia i contenuti dal server della rete più vicino possibile. Un sistema che garantisce una consegna dei contenuti sempre veloce, indipendentemente da dove si trova il cliente che accede al sito.

 

4. Abilitare la funzionalità ‘Keep Alive’

 

È possibile chiedere al proprio host web di abilitare l’impostazione “keep alive”. In questo modo, viene mantenuta attiva la connessione al sito e i dati sono liberi di scorrere in un unico collegamento (quando l’impostazione è disabilitata la connessione viene attivata e disattivata ogni volta che un nuovo utente accede al sito).

 

Dopo aver provato alcune di queste dritte, metti alla prova la velocità del sito qui. Se i risultati sono ancora scadenti (qualsiasi valutazione sotto B+) è tempo di cambiare l’hosting web.

 

Nel caso in cui si ottengano risultati positivi (da B+ ad A+) ma il sito sia ancora lento, vuol dire che il design del sito o il codice con cui è scritto sono la causa del rallentamento e modificandoli sarà possibile incrementare conversioni e profitti.

 

Ricorda, la lentezza è la nemesi delle conversioni! Usa il test per verificare la velocità del server del tuo sito web ed effettua le modifiche necessarie. Stai certo che vedrai incrementare conversioni e profitti!

 

 

Conclusione: continuare a ottimizzare

 

Quindi, sappiamo che esistono 2 fattori principali che influenzano la velocità di un sito:

 

  1. Codice, cache, plugin, contenuti multimediali ecc.
  2. Velocità hosting web

 

La maggior parte dei servizi di verifica della velocità di caricamento dei siti misurano la velocità di caricamento del sito in generale, e quindi non è possibile determinare cosa stia causando il rallentamento.

 

Il test per verificare la velocità del server di Bitcatcha è stato creato per misurare solo la velocità dei server, e di conseguenza capire con certezza quale parte del sito sta causando il rallentamento.

 

Quando si utilizza il nostro test per verificare la velocità del server, i nostri server sparsi in 10 località diverse del mondo si collegano al sito e simulano il collegamento di 10 persone diverse contemporaneamente. Il test misura quanto tempo l’hosting web impiega a rispondere alle richieste e crea una tabella di risultati finali medi che permette di determinare le prestazioni dell’hosting web.

 

Ripetendo il test più volte fino a quando i risultati non sono stabili, si otterranno i risultati più precisi possibili. Se i risultati risultano continuamente inferiori a B+, si consiglia di valutare la possibilità di cambiare fornitore del servizio di hosting web.

 

Che tu sia un blogger, un venditore online o un consulente, la velocità è importante, quindi bisogna assicurarsi che l’host web scelto sia efficiente. Se non sai quale hosting web scegliere, abbiamo realizzato un elenco dei migliori, perfetto per farsi un’idea.

 

Stiamo aggiornando il test per verificare la velocità del server trasformandolo in un servizio su abbonamento. Se vuoi essere tra i primi ad accedere al test aggiornato, registrati qui!

 

Se hai una qualsiasi domanda sul nostro test, non esitare a inviarci un messaggio e, se ti è stato utile, condividilo con i tuoi amici!