Bitcatcha è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti passando per uno dei link del nostro sito, noi riceviamo una commissione di affiliazione. Dimmi di più

 

tl;dr

ProtonVPN è disponibile da un po’ di tempo e la società offre anche un servizio per garantire la sicurezza delle e-mail. L’assortimento di funzionalità che offerte è particolare, ma non in modo negativo. Assicurati che il servizio sia in grado di fare ciò che cerchi prima di sottoscrivere un abbonamento a lungo termine. Scopri di più.

 

Recensione ProtonVPN: 9 Pro e 6 Contro Di ProtonVPN

 

ProtonVPN non è il fornitore di virtual private network (VPN) più conosciuto, infatti ha incominciato come servizio di sicurezza per e-mail nel 2014, per poi aggiungere questo servizio in un secondo momento.

 

Gli utenti godono di una certa tranquillità sapendo che ProtonVPN ha sede in Svizzera a Ginevra; infatti le normative sulla privacy in questo Paese sono molto rigide e la società è costretta a rispettarle.

 

 

Che Cosa Ci Piace Di ProtonVPN

 

1. Sede in Svizzera

 

La Svizzera è il Paese delle Alpi, del cioccolato, del famoso coltellino svizzero e di tante altre cose. Inoltre è famosa per le rigide normative volte a proteggere la privacy. Infatti il diritto alla privacy è garantito dalla Costituzione Federale Svizzera (Articolo 13):

 

“Ogni persona ha il diritto alla privacy nella propria vita privata e familiare e nella propria casa, e in relazione a posta e telecomunicazioni.”

 

Tale orientamento legislativo la rende la località ideale per una società specializzata in privacy e sicurezza. Dato che si tratta dei due settori su cui si concentra ProtonVPN, la sede a Ginevra è una garanzia.

 

(Torna all’inizio)

 

2. Protocolli Di Sicurezza E Crittografia Solidi

 

La crittografia è uno dei punti principali di un servizio VPN perché l’obiettivo è quello di fornire privacy e sicurezza. Esistono vari protocolli di sicurezza e tipi di crittografia. Mentre alcuni fornitori di servizi VPN permettono agli utenti di selezionare la tipologia di crittografia desiderata, ProtonVPN ha invece deciso di offrire solo il meglio.

 

Offre solo i migliori protocolli di sicurezza disponibili per il dispositivo utilizzato. Ad esempio, l’applicazione per Windows supporta solo OpenVPN (sia TCP che UDP), mentre su smartphone e tablet troviamo IKEv2. La crittografia offerta è la migliore in commercio: AES-256

 

Lo scambio di chiavi avviene tramite RSA a 4096-bit, mentre viene utilizzato HMAC con SHA384 per l’autenticazione dei messaggi. Insomma, tutto quello che serve per arrivare alla massima protezione disponibile.

 

È importante sottolineare che tale impostazione, anche se ottimale in termini di sicurezza, potrebbe non essere adatta a tutti. Dato che le VPN vengono usate per vari scopi, è bene ricordarsi che i protocolli di sicurezza e la crittografia influenzano le prestazioni.

 

Ad esempio, se volessi usare una VPN solo per accedere a contenuti streaming geolocalizzati, potrei voler ridurre la crittografia per ottenere una maggiore velocità di connessione.

 

SCOPRI DI PIÙ SUL SITO UFFICIALE DI PROTONVPN!

* Accesso a 41 nazioni con oltre 500 server.

 

(Torna all’inizio)

 

3. Niente Falle E Niente Registri

 

Durante i miei test verifico sempre falle DNS e falle WebRTC. ProtonVPN afferma di essere sicura, ed è così: non ho rilevato nessuna falla durante la valutazione. Inoltre la società adotta una politica che non tiene alcun registro dell’attività degli utenti.

 

Sono molte le VPN che offrono tale politica, ma ProtonVPN ha fatto un passo in più e ha creato un report sulla trasparenza dove dettaglia tutte le richieste di informazioni ricevute dalle autorità e quali azioni ha intrapreso al riguardo.

 

Anche se le informazioni incluse sono abbastanza scarne, si tratta di un passo avanti positivo per il settore. Dopotutto, le società VPN sono sempre in bilico tra legale e illegale, e non è facile mantenere l’equilibrio.

 

(Torna all’inizio)

 

4. Server Secure Core

 

ProtonVPN protegge più server core

 

La funzionalità Secure Core di ProtonVPN è ciò che gli altri fornitori di VPN chiamano multi-hop routing.

 

Significa che la connessione dell’utente passa per più di un server VPN per una maggiore privacy. Nel caso di ProtonVPN, il Secure Core è costituito da server in tre nazioni: Svizzera, Islanda e Svezia.

 

Abilitando l’opzione Secure Core nel client VPN, la connessione viene indirizzata automaticamente su uno di questi server prima di giungere al server VPN nella località scelta.

 

(Torna all’inizio)

 

5. Velocità Accettabile

 

La velocità è uno dei problemi principali per i servizi VPN, spesso fonte di lamentele da parte dei clienti: i clienti si lamentano per il servizio lento; i fornitori si sforzano di spiegare che la velocità dipende da molti fattori.

 

Prima di vedere i risultati dei test devo chiarire alcuni aspetti importanti. Il primo è che la velocità dipende dal dispositivo che viene utilizzato, perché la crittografia necessita di una certa potenza di elaborazione.

 

Il secondo è che la velocità dipende dalla distanza del server VPN scelto: più lontano è, più lenta sarà la connessione. Chiariti questi due punti, aggiungo che ho effettuato i test su PC fisso dalla Malesia.

 

La velocità base della mia connessione è teoricamente 500 Mbps e riesco quasi a raggiungerla quando mi collego a livello locale. Ovviamente la velocità diminuisce quando mi collego a dei server più lontani.

 

Risultati dei test con server in Malesia senza VPN

Risultati dei test con server in Malesia senza VPN
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di Velocità ProtonVPN – Server USA

 

Test di velocità ProtonVPN USA VPN disattivata

Test di velocità ProtonVPN USA – VPN disattivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di velocità ProtonVPN USA VPN attivata

Test di velocità ProtonVPN USA – VPN attivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di Velocità ProtonVPN – Server UE (Germania)

 

Test di velocità ProtonVPN UE VPN disattivata

Test di velocità ProtonVPN UE – VPN disattivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di velocità ProtonVPN UE VPN attivata

Test di velocità ProtonVPN UE – VPN attivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di Velocità ProtonVPN – Server Africa (Sudafrica)

 

Test di velocità ProtonVPN SA VPN disattivata

Test di velocità ProtonVPN SA – VPN disattivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di velocità ProtonVPN SA VPN attivata

Test di velocità ProtonVPN SA – VPN attivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di Velocità ProtonVPN – Server Asia (Singapore)

 

Test di velocità ProtonVPN Asia VPN disattivata

Test di velocità ProtonVPN Asia – VPN disattivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di velocità ProtonVPN Asia VPN attivata

Test di velocità ProtonVPN Asia – VPN attivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di Velocità ProtonVPN – Server Australia

 

Test di velocità ProtonVPN Australia VPN disattivata

Test di velocità ProtonVPN Australia – VPN disattivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Test di velocità ProtonVPN Australia VPN attivata

Test di velocità ProtonVPN Australia – VPN attivata
(Vedi i risultati completi qui)

 

Come puoi vedere, la velocità offerta da ProtonVPN varia sensibilmente. Dato che offrono prestazioni impressionanti in alcune località, probabilmente hanno ottimizzato le capacità dei server a seconda della domanda.

 

In generale la connessione è sufficiente a guardare video in streaming in 4K. L’unico caso in cui si nota la presenza della VPN è quando si scaricano file di grandi dimensioni, che richiedono più tempo del previsto.

 

(Torna all’inizio)

 

6. Presenza in 41 Nazioni

 

Come molti fornitori di servizi VPN, anche ProtonVPN ha una buona presenza a livello mondiale: ben 41 nazioni in cui sono distribuiti più di 500 server. Non è sicuramente il servizio con più Paesi o server, ma sicuramente può vantare una buona presenza.

 

Ricordiamo sempre che le infrastrutture sono molto costose e, come utente esperto, faccio fatica a fidarmi di un servizio che afferma di offrire un numero incredibile di server a basso prezzo. Alcuni riescono a farlo, ma sono pochi.

 

(Torna all’inizio)

 

7. Compatibilità con Netflix e BBC iPlayer

 

Uno dei motivi per cui uso una VPN è per accedere ai contenuti statunitensi di Netflix, quindi è un fattore importante per me. Utilizzando ProtonVPN sono stato in grado di guardare i contenuti in streaming statunitensi in modo fluido per la maggior parte del tempo.

 

Non sono riuscito a testare tutti e 500 i server, ma quelli che ho usato hanno funzionato bene; quindi posso ritenermi decisamente soddisfatto, anche se ci sono stati alcuni momenti in cui ProtonVPN non è stato in grado di connettersi a Netflix.

 

Anche coloro che vogliono accedere a BBC iPlayer potranno farlo senza problemi.

 

(Torna all’inizio)

 

8. Supporto Tor Browser e P2P

 

I più paranoici, a cui la sicurezza non basta mai, saranno lieti di sapere che possono usare anche Tor Browser.

 

Tuttavia non tutti i server di ProtonVPN supportano Tor (clicca qui per vedere quali servizi sono disponibili su ciascun server).

 

Inoltre è possibile utilizzare anche i servizi P2P, sempre solo su alcuni server.

 

(Torna all’inizio)

 

9. Un’offerta per Tutti

 

Basic
Plus
Visionary

Prezzo al mese
3,29 €
6,63 €
19,96 €

N. di dispositivi
2
5
10

Secure Core
No


 

Una delle caratteristiche migliori di ProtonVPN è la possibilità di pagare solo per ciò che si vuole. alcuni utenti che desiderano un servizio base possono usufruire di un prezzo migliore. Infatti, viene offerto anche un piano gratis.

 

Il piano gratis è particolarmente limitato per velocità e numero di server, tuttavia non prevede restrizioni sulla larghezza di banda. Puoi optare anche per piani con accesso a più server, numero di dispositivi supportati e funzionalità aggiuntive.

 

Se confrontato con altre VPN, il servizio di base cerca di soddisfare una categoria di clienti che molte altre VPN non considerano. Invece i piani più costosi tendono a essere in linea con gli standard del settore; forse con un prezzo un po’ troppo alto rispetto a fornitori di spicco come Surfshark e NordVPN.

 

SCOPRI TUTTE LE FUNZIONALITÀ SU PROTONVPN!

* Dì no a registri, limiti ai dati e pubblicità!

 

(Torna all’inizio)

 

Che Cosa Non Ci Piace Di ProtonVPN

 

1. Pochi Server in Asia

 

Anche se ProtonVPN offre server in 41 nazioni, pochi erano in Asia. Troviamo alcune località chiave come Singapore e Hong Kong, ma coloro che necessitano di un maggiore supporto in questa zona probabilmente rimarranno delusi.

 

Si tratta di una cosa accettabile per un uso generico del servizio, ma i clienti con esigenze specifiche per questioni di lavoro o altro potrebbero essere limitati.

 

(Torna all’inizio)

 

2. Spesso Bloccato

 

Durante i test ho notato che ProtonVPN tende a essere bloccato in media più di altri servizi VPN. Probabilmente perché i server riconoscono la VPN oppure perché si verificano degli errori come problemi di CSS.

 

Purtroppo non sono riuscito a risolvere il problema nemmeno contattando il supporto clienti.

 

Anche se capisco che è impossibile per un servizio VPN superare ogni tipo di blocco, i problemi riscontrati con ProtonVPN erano più evidenti rispetto ad altri fornitori.

 

(Torna all’inizio)

 

3. Tende a Essere un po’ Troppo Sensazionalista

 

Ogni società ha le proprie strategie di marketing, ma il marketing di ProtonVPN è studiato in modo strano e rischia di influenzare in modo negativo tutti i potenziali clienti.

 

Prendiamo ad esempio la funzionalità Secure Core, strumento chiave per la pubblicizzazione dei servizi VPN: nel core troviamo Svizzera, Islanda e Svezia, ma la Svezia è affiliata all’accordo UKUSA.

 

Si tratta di un’informazione preoccupante che mina l’affidabilità di ProtonVPN in termini sicurezza dei registri e dei segnali trasmessi.

 

Un’altra caratteristica sottolineata quando pubblicizzano i loro servizi è che i server venivano in passato utilizzati a livello militare: interessante, certo, ma non così rassicurante dal punto di vista della privacy.

 

(Torna all’inizio)

 

4. Poca Disponibilità per il P2P

 

Essendo un grande fan del P2P sono rimasto deluso nello scoprire che tra tutti i server di ProtonVPN solo pochi supportano i torrent: Svizzera, Svezia, Singapore e Paesi Bassi. Questo significa che non è possibile guardare il Netflix statunitense e scaricare un torrent contemporaneamente.

 

L’unica opzione è utilizzare la funzionalità di split tunneling ed escludere il client torrent dal servizio VPN. Ovviamente, potrebbe non essere abbastanza per quegli utenti che vivono in nazioni con leggi sul copyright estremamente rigide.

 

(Torna all’inizio)

 

5. Supporto Solo per E-mail

 

Quando ho avuto problemi a collegarmi ad alcuni siti ho cercato di contattare il supporto, scoprendo che ProtonVPN non offre un servizio di supporto in tempo reale. L’unica cosa che si può fare è inviare un’e-mail e attendere la risposta.

 

Sono passate ben 24 ore prima che rispondessero alla mia e-mail (escludendo le risposte automatiche) e ogni ulteriore risposta ha richiesto almeno mezza giornata. Tuttavia, i tempi di risposta non erano il problema principale, ma le risposte stesse.

 

In generale questa è la risposta che ho ricevuto: “Disponiamo di tanti server; se uno non funziona a dovere, ne provi un altro”. Sento ancora il sangue ribollire…

 

(Torna all’inizio)

 

6. Potrebbe Essere Difficile da Configurare

 

Tutte le VPN odierne mirano a offrire un software incredibilmente semplice da usare. Infatti le VPN rischiano di essere un ostacolo per coloro che non possiedono conoscenze tecniche.

 

ProtonVPN offre un’interfaccia utente per Windows elegante; ho apprezzato molto la mappa vecchio stile con le linee verde neon che collegano i server.

 

Tuttavia, quando ho provato ad attivare lo split tunneling, le cose si sono complicate. Lo split tunneling permette di escludere certe applicazioni o siti dalla connessione VPN. Per farlo, solitamente, basta aggiungere l’app o l’URL del sito.

 

Tunneling diviso ProtonVPN

Indirizzo IPv4? Non bastava il dominio?

 

Per motivi a me sconosciuti, per escludere un sito su ProtonVPN chiede di inserire l’indirizzo IP del sito. Ad esempio, mettiamo che io voglia escludere google.com dal tunnel VPN: anziché digitare il dominio, devo trovare e inserire l’indirizzo IP di Google (172.217.3.100, per la cronaca).

 

È indice di una certa pigrizia a livello di sviluppo, ed è inaccettabile per una società nel settore da così tanti anni.

 

(Torna all’inizio)

 

Conclusione: ProtonVPN è un Servizio Valido?

 

ProtonVPN ha un buon elenco sia di aspetto positivi sia di aspetti negativi. Quindi, anche in questo caso, tutto dipende da come si utilizza il servizio. Ad esempio, se si vuole proteggere la connessione, collegandosi a un server VPN vicino, e dimenticarsi di tutto il resto, ProtonVPN è un’opzione valida.

 

Se invece si è alla ricerca di una soluzione flessibile che permetta di svolgere più attività contemporaneamente (navigare su internet, scaricare torrent, guardare video in streaming ecc.) allora forse è meglio scegliere un altro servizio. In generale, ProtonVPN funziona bene, anche se il prezzo per il piano Plus (con funzione Secure Core e più server) di 6 € e rotti al mese è un po’ esagerato.

 

Sicuramente i principianti e gli utilizzatori occasionali non avranno problemi: basterà scegliere il piano basic.

 

Funzionalità Chiave

  • ✓ Niente registri
  • ✓ Kill switch
  • ✓ Server Secure Core
  • ✓ Supporto P2P e Netflix

Consigliato Per

  • • Sicurezza all’avanguardia
  • • Compatibilità con più piattaforme
  • • Utenti USA e UE


 

SCOPRI PROTONVPN ORA A SOLO 6,63 € AL MESE!

* Garanzia soddisfatti o rimborsati per 30 giorni.
** Prezzo basato su un abbonamento di 12 mesi.

 

(Torna all’inizio)

ProtonVPN

Velocità

Buona

Sicurezza e privacy

Funzionalità principali

No Log Core Sicuro 5 Dispositivi

Vedi lista delle funzionalità completa

Da

3,60 €

al mese

VISITA VPN

  • • Sede in Svizzera
  • • Presente in 41 nazioni

Informativa Pubblicitaria